"Cucinare è come amare... o ci si abbandona completamente o si rinuncia." -Harriet Van Horne-

martedì 25 giugno 2013

Patente auto, arriva la riforma.

Dal primo ottobre entra in vigore la riforma che cambia la modalità d’esame per ottenere la patente auto. La novità maggiore è che la prova scritta sarà uguale per tutte le patenti di categoria A e B. Viene data in questo modo la possibilità ai giovani che hanno intenzione di conseguire la patente A1 o B1 di non ripetere l’esame teorico nel momento in cui, al compimento dei 18 anni, vorranno conseguire la patente A o B.
Uno degli obbiettivi principali della riforma è stato quello di correggere alcuni quesiti che erano errati, mal formulati o di difficile comprensione. Sono state riformulate quasi 300 espressioni, anche nella sintassi.
Sono  stati aggiunti, inoltre 759 quesiti al database per un totale di circa 7.000 domande possibili. Gli argomenti sono stati aggiornati anche in base alle nuove normative della Comunità Europea. Tra i nuovi argomenti introdotti ci sono quelli riguardanti le sanzioni amministrative e amministrative accessorie per il guidatore, nel caso ad esempio di guida in stato di ebrezza o sotto sostanze stupefacenti. Per quel che riguarda la prova pratica, già dal 19 gennaio erano state fatte delle modifiche nella modalità di esame che ora si svolge in tre parti.
La prima serve a valutare la conoscenza teorica e pratica dei dispositivi dell’auto, la seconda prova riguarda la capacità di manovra in aree chiuse (ad esempio il parcheggio), la terza prova è quella nel traffico e può essere svolta in autostrada, superstrada o situazione assimilabile. L’esame dura almeno 40 minuti e in futuro è prevista l’introduzione di una scatola nera, come quella che esiste a bordo degli aerei, che registra ogni manovra effettuata dal conducente dell’auto.
Teresio Viotti, presidente de La Nuova Guida, il network di autoscuole del gruppo Sermetra è soddisfatto della nuova riforma perché, spiega "anche se molti lamentano il numero elevato di quiz nel database, bisogna sapere che in Spagna, ad esempio, hanno 15.500 quesiti per evitare che i ragazzi imparino a memoria le domande senza avere le giuste conoscenze. Di conseguenza le autoscuole sono favorevoli all’ampliamento perché ne va del prestigio,  della professionalità e della capacità di un buon insegnante, altrimenti non avremmo ragione di esistere”.
(a cura di OmniAuto.it)
patente recupero punti

Massimo Giletti, gli sparano proiettili di gomma

Non se lo immaginava minimamente. Massimo Giletti è stato la vittima ignara di una bravata che poteva costargli moltissimo. Tutto è avvenuto mentre si trovava sul suo terrazzo di casa a Roma, come ha raccontato a Oggi.
"Mi hanno sparato due proiettili di gomma mentre ero sul terrazzo di casa mia: uno mi ha colpito appena sopra il sopracciglio, l'altro un centimetro sotto l'occhio. Sto bene ma ho rischiato di perdere un occhio", ha spiegato il giornalista e conduttore tv.

I proiettili in questione sono partiti da una finestra di un'abitazione di fronte alla sua. Due giovani lo hanno preso di mira e hanno premuto il grilletto del fucile. Giletti, subito medicato, non ha subito lesioni gravi. I ragazzi sono stati identificati dai Carabinieri, che hanno anche rinvenuto il materiale utilizzato. Da quanto si è appreso, non sono stati spinti da motivi particolari, ma potrebbero pagare caro il gesto inconsulto.

Hostess a Roma con pistola in valigia, forse connessa a delitti

Una hostess americana di circa 60 anni, J.J., è stata arrestata per porto d'arma abusivo ieri mattina all'aeroporto di Fiumicino dagli agenti della Polizia di Frontiera. La donna, durante i normali controlli di sicurezza che vengono effettuati su tutti gli equipaggi, è stata trovata in possesso di una pistola Sig Sauer calibro 40 nascosta nel bagaglio a mano. Insieme all'arma che era smontata, gli agenti hanno trovato decine di colpi: quattro esplosi.
L'assistente di volo, che al momento dell'arresto stava per imbarcarsi su un volo della US Airways diretto a Charlotte, ha detto di aver trovato l'arma accidentalmente negli Stati Uniti e di aver potuto portare con sé a Roma poiché negli Usa i controlli di sicurezza sugli equipaggi vengono effettuati a campione. Gli investigatori nutrono dei sospetti sulla provenienza dell'arma che potrebbe essere collegata ai fatti delittuosi avvenuti a Roma negli ultimi giorni. L'hostess era a Roma da due giorni. La donna è stata trasferita nel carcere di Civitavecchia.

Sla, nuova speranza per i malati. Positivi i test con le staminali

Una malattia terribile che uccide lentamente e inesorabilmente.
Ora i malati di sclerosi laterale amiotrofica possono cominciare a sperare in una cura, grazie alle cellule staminali. I primi test di trapianto di cellule staminali celebrali su sei pazienti sono risultati positivi, ossia non hanno avuto effetti avversi.
Lo ha annunciato il professor Angelo Vescovi, coordinatore degli studi, in un convegno a Roma. La ricerca è stata autorizzata dall'Istituto Superiore di Sanità e concepita dall'associazione Neurothon. La prima parte della sperimentazione, iniziata il 25 giugno dello scorso anno con il primo trapianto al mondo di cellule staminali cerebrali umane è terminata con successo a fine marzo di quest'anno. I risultati sono stati migliori della sperimentazione parallela in corso in Usa. "Siamo soddisfatti ed orgogliosi di aver mantenuto la promessa fatta ai nostri sostenitori, ai malati e alle loro famiglie, di avviare una sperimentazione di terapia cellulare sulla Sla", ha detto il professore Angelo Vescovi.
"Il nostro è uno studio sperimentale condotto secondo i più rigorosi criteri scientifici ed etici, per una malattia neurologica mortale". La sperimentazione, ha precisato il biologo, viene svolta secondo la normativa internazionale in accordo alle regole dell'European Medicine Agency e con le cellule prodotte in stretto regime di norme di buona fabbricazione, vale a dire riconosciute dalle commissioni sanitarie nazionali come idonee all'utilizzo di studi clinici, con certificazione dell'Aifa, confermando l'Italia fra i paesi che fanno test di avanguardia nell'ambito delle staminali. Alla luce dei dati preliminari dei primi test, l'Istituto superiore e l'Aifa hanno autorizzato l'avvio della seconda parte della sperimentazione che prevede il trapianto in zone più alte del midollo spinale, cioé nella regione cervicale.
ospedale lp 367 3

Marco Bocci nervoso per la relazione con Emma

Attore di successo e nuovo sex symbol del cinema italiano: Marco Bocci, al momento nell'occhio del ciclone del gossip per la sua storia con la cantante Emma Marrone, risponde alle domande della nostra Eleninas lasciando intendere di essere parecchio 'nervoso' per la pressione mediatica che in questo momento si sta scatenando intorno a lui.

Marco si è concesso ai microfoni di Funweek in occasione del Pitti Uomo, dove è stato testimonial della linea Heritage by Diadora: ha spiegato di avere un buon rapporto con lamoda, ma di privilegiare il comfort, ed ha poi parlato dei suoi progetti lavorativi, con due nuovi film ('Italo', opera prima di Alessia Scarso, e 'Guardali cadere', film psicologico ambientato fra Roma e New York) e l'impegno in teatro a settembre, con 'Processo alla strega Matteuccia'.

Poi si è giunti alle 'dolenti note': quando Eleninas gli ha chiesto come fa a conciliare la sua vita privata e lapressione mediatica, lui ha risposto di non saperlo, anzi ha affermato di essere impegnato per cercare di capirlo.

Un Marco Bocci quindi decisamente 'abbottonato' sulla sua vita privata e sopratutto sulla sua relazione con Emma: ma d'altronde, conoscendoli entrambe, c'era da aspettarselo!